Comunita' Montana del Casentino - Provincia di Arezzo
RCC - Rete Civica del Casentino
Posizione nel sito: Home Page >> Comunicati stampa | Indietro
Nuova pagina 1

[DATA: 06/12/2012]
 
L’ARGENTINA PRENDE A MODELLO IL PARCO E IL CONSORZIO
Nel mese di Novembre il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e il Consorzio Casentino Sviluppo e Turismo hanno incontrato il direttore dell' Agencia Córdoba Turismo, Gustavo de Figueredo, il coordinatore argentino del progetto Gestión Urbana y Territorial Participativa: Una Llave para la Cohesión Social y Territorial "Gestione urbana e territoriale partecipativa: una chiave per la coesione sociale e territoriale". Si tratta di un progetto di pianificazione e gestione territoriale partecipativa, finanziato dall’Unione europea e coordinato dalla Regione Toscana insieme al Consorzio Co.Opera (ONG Cospe e Medina). L’incontro con le due realtà era motivato dal fatto che la Comunidad Regional Punilla (il socio argentino del progetto) era interessata a conoscere la nostra esperienza come parco e come consorzio, per poter prendere spunto dalle nostre esperienze e buone pratiche di gestione territoriale e dei servizi turistici.
Favorire i processi di gestione urbana e territoriale di proprietà attraverso la costruzione di una metodologia e di strumenti tecnologici innovativi per eseguire piani di gestione dei territori contribuendo, in tal modo, a ridurre gli squilibri regionali, favorendo processi di cittadinanza attiva e di promozione della coesione sociale. Con questo obiettivo, il progetto sta cercando di dare continuità tematica, e fortemente tecnica e operativa ai due progetti precedenti, che la rete di partner - parzialmente modificati e ampliato in questa nuova iniziativa - e il coordinatore, la Regione Toscana, hanno fatto dal 2002.
L’incontro con il direttore argentino è stato molto interessante in quanto oltre ad uno scambio di esperienze si possono gettare le basi per una possibile futura collaborazione, visto l’interesse che il direttore ha mostrato nei confronti delle nostre esperienze e di gestione di un parco e della realtà del consorzio, come soggetto in grado di unire gli interessi pubblici con quelli privati.
Silvia Pecorini
(inserito il: 06-12-2012 16:01:42)
Mostra tutti i Comunicati Stampa